Art. | Le persone giuste

Creare una nicchia di persone di valore

“Tu sei la media delle cinque persone che frequenti più abitualmente”, diceva Jim Rohn.

Be’, nel mondo di oggi è difficile frequentare “solo” cinque persone.

E forse è proprio questo il problema…

Forse, la questione andrebbe capita, prima che adattata, ai contesti quotidiani.

Cosa vuol dire “circondarsi delle persone giuste”?

Sia nel lavoro, sia negli studi, sia nelle relazioni d’amore o d’amicizia – è inutile negarlo o provare a fare diversamente – siamo coinvolti emotivamente; ed influenzati dalla persina che abbiamo di fronte.

Ma in un mondo così “veloce e immediato” come il nostro, il problema reale (quello “concreto”) è temere la condizione di NON ESSERE ABBASTANZA.

Sottoporsi costantemente alle aspettative degli altri, vedere persone realizzarsi quotidianamente e misurare i nostri risultati con quelli di chi ha iniziato prima di noi, sono forse abitudini sane e virtuose?

Non direi, e non lo credo.

Quale persona realista vorrebbe paragonarsi agli altri quando, in realtà, il successo dei propri obiettivi dipende al 99% da se stessa?

Diciamocelo, il problema che molti non riconoscono a se stessi è quello della paura di “restare indietro”.

Di fondo… così è. L’essere umano, preso di sorpresa, e sprovvisto di esperienza e preparazione, teme di non essere accettato. 

E vuole esserlo, certo! Ha bisogno di sentirsi parte della tribù; oggi “la società”.

Ma ecco, è questo ciò che ci porta a compiere scelte sbagliate, ed errori di valutazione.

Ben inteso – e lo dico sempre – che i fallimenti e gli errori sono necessari in un percorso di crescita degno di questo nome.

Ma la condizione più importante è tanto quella di riconoscerli quanto quella di accettarli.

Compresi i nostri errori, è bene avere chiare le nostre intenzioni; dobbiamo quindi metterci in testa di agire di conseguenza.

E se capiamo che alcune cose non possono essere risolte nel volgere di un giorno e di una notte, allora abbiamo già compreso una lezione fondamentale: le cose di valore richiedono tempo, e soprattutto, costanza.

E quando ciò che ci piace fare non combacia con quello che le persone che frequentiamo più abitualmente… be’, rendete migliori le vostre frequentazioni e la qualità del vostro tempo.

Se necessario, aggiungete un pizzico di superbia al vostro temperamento educato. Non serve essere buoni e accondiscendenti se, in cuor tuo, stai soffrendo quella condizione.

Di’ quello che pensi! 
O le cose non cambieranno.

Nella mia vita ho vissuto molte esperienze, e tra queste ciò che portavo con me, come scorie di relazioni nocive, si traduceva in quotidianità lavoritive pressanti.

Ed è nel lavoro, ad esempio, che un libro a me caro mi ha inseganto a gestire persone e controversie con chi frequenti “contro” la tua volontà:

Come trattare gli altri e farseli amici” (Dale Carnegie)

Ma la vita non è solo lavoro ed esperienze pregresse. La vita è mutevole, e bisogna così scoprirla ogni giorno

Odi fare tardi la notte; detesti smarrirti in pettegolezzi altrui di cui non ti importa nulla; deludi te stesso riempiendoti il corpo di alcol e picchi di dopamina?

Dillo, e dillo a chi ti porta in quezti contesti.
Sei responsabile per le tue scelte, e non per quelle degli altri. Ti basti questo.

Se la tua passione è quella di andare al cinema, organizzare un viaggio, o svegliarti presto per una gita fuori porta… fallo!

Fai questo, anche da solo. Ne trarrai più benefico, credimi.

“L’indipendenza genera dipendenza”, ricorda questo gioco di parole.

Quando accresci te stesso diventi anche una persona migliore, perché impari a porti dei limiti, a dedicarti a virtù e passioni, e a rispettare il valore sia del tuo tempo sia di quello altrui.

Sia chiaro: questo non deve portarti a chiudere le porte al mondo, anzi.

Ciò che intendo deve condurti a sviluppare una consapevolezza tale capace di risvegliare il tuo amor proprio.

Una volta stabilite le tue priorità, cioé quelle in grado di appagare le tue esigenze, ricorda che fuori c’è un mondo che avanza e che cambia.

Sii selettivo, ma di mentalità aperta. Predisponiti al cambiamento, senza soffrirne la mancanza di controllo.

Convinciti di volerne fare parte, perché ciò che è diverso non ti è ostile: ciò che è diversa, se posto in un confronto, è ciò che dà origine al progresso di tutte le cose.

Ed al progresso dells persone stesse, perché chiunque, nel bene e nel male, saprà darti un insegnamento di vita.

Dovrai “solamente” avere l’umiltà di riceverlo e carpirlo.

Sei un libero Professionista in cerca di professionisti che gestiscano la tua Partita IVA? 

Se cerchi un Team esperto, in grado di offrirti diversi vantaggi esclusivi e un servizio online ad un prezzo competitivo, puoi affidarti a FISCOZEN

(segui il Link di seguito)

Entra nella Community!

iscriviti alla newsletter
per non perderti le novità,
i contenuti gratuiti e tutti
i futuri aggiornamenti

La Newsletter rappresenta un sistema di messaggistica gratuito, basato sulla Registrazione alla Community ed al successivo invio di Informazioni e Contenuti legate alla ai Progetti in corso e quelli in arrivo, alle Novità generali e, soprattutto, all’invio di materiale formativo e Risorse Gratuite. La Newsletter non è invasiva, e verrà inviata settimanalmente (una volta a settimana, normalmente il lunedì o il mercoledì). L’obiettivo è quello di far crescere piano piano una Community aggiornata e consapevole, che sia in grado di interagire e partecipare – a 360 gradi – allo sviluppo di questo Progetto.

Lascia un commento